BLOG POST ARCHIVIO

    Tè Pregiati    0 Comments
IL TÉ ANTICA BEVANDA

IL TÉ


Il tè, la prima di tutte le tisane, la più antica delle bevanda, il migliore dei liquidi, inferiore solo all'acqua, l'Erba Divina, la "Spuma di Giada" del poeta Cinese, merita per la antica e nobile storia non solo la precedenza, ma anche una lunga trattazione.

I Tipi di Tè

Alcuni tè puri, non molti, cioè tè non miscelati, si trovano da rivenditori particolari, anche presso le erboristerie. In genere ogni città ha un negozio specializzato in tè, o più di uno, come Londra; ne trovate a Milano, Roma, Parigi, Ginevra, Oslo, Zurigo, Bruxles, e tali negozi vanno aumentando perchè il tè piace sempre di più.


tè puri più facili da trovare sono i tè Indiani, i Cinesi e quelli di Ceylon. Anche se ormai siamo cosi abituati da Blends, che ci assicurano quella qualità costante e quell'aroma garantito dai fini gusti di chi li ha scelti, è consigliabile provare a bere talvolta qualche tè puro. É perchè possiate orientarvi sulle scelte, ecco la descrizione dei principali tipi:

I Tè Indiani


Tè Assam: un tè che proviene dalla vallata del Brahma-Putra, caratterizzato da un aroma pungente e caldo, di malto; un tè corposo e ricco di colore, ideale per chi desidera una tazza di tè"forte".

Tè Darjeeling: un tè raffinato che nasce nelle alte regioni ai piedi della maestosa catena dell'Himalaya, con un distinto aroma di ribes e moscato (altri dicono miele e noci, ma tutti sono d'accordo nell'accordagli un buo-quet specialissimo). É sempre stato un tè costoso.

Tè Nilgiri: tè della anonima regione collinosa dell'India meridionale. É leggero e delicato.

Tè Mysore: tè anche questo che proviene dall'India meridionale; dà un'infusione marroncino chiaro. É un tè molto soave, morbido, dal sapore di frutta (gli intenditori dicono di mela).

I Tè di Ceylon

Sono tutti particolarmente aromatici.


Dimbula: tè che viene da giardini situati a 2700 metri, di colore dorato e di aroma delicato.

Nuwara Eliya: tè delicato e raffinato anche questo di colore brillante e molto profumato. É famoso per la sua leggerezza.

Uva: un tè di deciso "corpo", che proviene dalle regioni orientale e centrali di Ceylon.

I Tè Cinesi

Sono più caratterizzati degli Indiani, con aromi distinti. Normalmente non sono divisi in grandezza come gli altri (i Cinesi cioè non distinguono le grandezze intere dalle spezzate). Ne esistono moltissimi tipi: alla fiera di Lipsia nel 1952 ne sono stati presentati 48. Un tempo si trovava il Flowery Orange Pekoe, un prodotto veramente da re, composto da solo gemme terminali, che dava un'infusione dal colore d'ambra e dal bouquet di viola.
Oggi scomparsi re e imperatori, se lo trovate potete considerarvi fortunati.

Lapsang Souchong: coltivato nell'antica provincia di Fukin, è un tè in grandi foglie, dal sapore forte e molto originale di catrame e fumo. L'infusione è color cioccolato scuro.

Keemun: è considerato il "Borgogna" dei tè, ricco di corpo; dà un'infusione di un color paglia. É poverissimo di tannino ed è quindi il tè consigliato nelle diete e per quelli che hanno dei problemi con il tè, precisamente a causa del suo contenuto di tannino.

Earl Grey: all'origine era un tè solo Cinese, oggi viene preparato anche nel Darjeeling. Si tratta di una miscela ordinata dall'anonimo Lord a Jackson di Piccadilly, il quale la importò espressamente per lui e fini poi col metterla sul mercato. Dà un tè di forte sapore e profumo, caratterizzato dall'aggiunta di olio essenziale di bergamotto.

Gunpowder: uno dei più famosi tè verdi di Cina, tutto arrotolato a mano; produce un infuso chiaro e aromatico, molto adatto ad accompagnare un pasto di tipo Cinese.

I tè di Formosa

Formosa oolong: proviene da Taiwan (Formosa) e non può mancare in nessuna casa. Un tè semi fermentato, costosissimo (il vero, pregiato oolong costa 6 sterline all'etto).
Un tè vermente raffinato, dal profumo di pesca dovuto in gran parte al fatto che l'ombra dei giardini è fornita esclusivamente da alberi da frutto.
É un tè che un nonnulla sciupa, delicatissimo. Sembra che nei giardini più rinomati i raccoglitori siano sottoposti a diete e costretti a fare due bagni al giorno durante il periodo di raccolta.

I tè dell'Africa

Puri non si trovano in commercio, se non sul luogo, come i tè della Georgia e i tè dell'America meridionale. Sono usati nelle miscele. Ricordiamo tuttavia che i tè Africani, che provengono dalle zone alte del Kenia, gareggiano in qualità e si avvicinano per aroma e tipo ai tè di Ceylon.

I tè Profumati

Sono una categoria a parte. Nati in Cina e venuti in voga in Europa, per una ragione negativa all'origine, cioè per mascherare la cattiva qualità. Nel secolo passato, dato il costo del tè (una libra del più economico costava come un terzo del salario settimanale di un normale operaio) non solo si formò il pittoresco contrabbando che abbiamo detto, ma anche una fiorente industria di adulterazione: si arrivava a spacciare per foglie di tè foglie di frassino immerse in solfato di ferro o addirittura sterco di pecora e trinciato.


Il salvatore del tè fu Jhon Horninam (aiutato da una legge di William Pitt che abbassò la tassazione, riducendo di molto il costo), il primo ad avere la folgorazione commerciale di vendere il tè, anzichè sfuso, in confezione civettuole che ne garantissero la qualità.


Comunque, a volte, i Cinesi per mascherare una qualità di tè non proprio eccezionale, usavano disporre le foglie in canestri, alternandole a strati di fiori profumati: gelsomino, gardenia, orchidea, OleaFragrans, loto, rosa, fiori d'arancio; poi coprivano i canestri con paglia e li esponevano al fuoco per 2-3 ore. Questi tè fecero impazzire le signore vittoriane, sempre di gusto floreale. Ve li consiglio assai, naturalmente se siete signora, per qualche pomeriggio capriccioso e speciale.


Oggi se ne trovano di tantissimi profumi: frutti quelli detti, più al limone, al whysky, al riso soffiato, al cognac, all'albicocca, al ribes, all'ananas, alla menta, alla mela. I tè profumati sono sia neri che verdi; con i tè verdi i fiori si mettono interi e a volte, anzi sovente, si lasciano, in modo che poi veli li ritrovate nella teiera. Nei tè neri i fiori sono ridotti in polvere.

I tè da tenere in Casa

Earl Grey: Cina e India del Nord - miscela di tè a foglia lunga.

Orange Pekoe: Cina, Ceylon e India - miscela di tè a foglia media.

Vintage Darjeeling: Un tè raffinato, di prima fioritua.

English Brekfast: Ceylon e India - miscel di tè a foglia corta.

Queen Mary: Darjeeling: - miscela di tè speciale di tè neri a foglia media, selezionati per la regina d'Inghilterra.

Spiced Tea: Cina (Anhwei) - miscela di tradionali tè Cinesi.

Prince of Wales: Cina (Anhwei) - miscela di tè della Twining.

Lapsang Souchong: Formosa - tè a foglia lunga, semifermentato.

Russian Caravan: Cina e Formosa - miscela di tè un tempo preferita dall'aristocrazia Russa.

Tra i tè profumati

Jasmin Tea - tè al gelsomino.
Lemon Tea - tè al limone.
Apricot Tea - tè all'albicocca.
Apple Tea - tè alla mela.
Black Currant Tea - tè al ribes nero.
Vanilla Tea - tè alla vaniglia.

Share This Post :

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment: