PIANTE, FIORI, FRUTTA E ERBE UTILIZZATE PER I TÉ, TISANE E GLI INFUSI 

Elenco delle droghe utilizzate per i nostri tè, tisane e infusi.

Albicocca: L'albicocca è un frutto ricco di vitamine, soprattutto carotenoidi, vitamina A e C. L'alta presenza di minerali come potassio, fosforo, sodio, ferro e calcio ne fa un valido supporto in casi di anemia, spossatezza, convalescenza; soprattutto il potassio aiuta anche nell'attività fisica, durante i mesi estivi.

Barbabietole rosse: La barbabietola rossa è ricca di acqua e contiene proteine, fibra alimentare, diverse vitamine, in particolare del gruppo B, e una buona quota di sali minerali, soprattutto potassio, sodio, calcio, ferro e fosforo

Bucce Arancia: Oltre alle già citate proprietà benefiche, le arance rosse combattono con buoni risultati le forme degenerative tumorali (grazie alla presenza dei numerosi antiossidanti) e fungono da “riparo” verso angina, bronchite, malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete, gengivite, obesità, emicrania, cefalea e reumatismi.

Cannella: antiossidanti – la presenza dei polifenoli è utile per trattare i sintomi dell’influenza, quali febbre, raffreddore, mal di gola, tosse e stanchezza
protettive dal diabete – i poifenoli hanno la capacità di regolare la percentuale di zuccheri nel sangue, attraverso la scomposizione degli zuccheri stessi; in questo modo vengono evitati dannosi picchi glicemici.

Camomilla: Svolge benefici effetti sul sistema nervoso, sulla pelle, sull'apparato digerente e immunitario. Possiede ben note proprietà: digestive e carminative per stomaco e intestino, calmanti sul sistema nervoso, oltre che lenitive, antinfiammatorie ed antibatteriche a livello cutaneo.

Fiordaliso: Un toccasana per le mucose irritate
Il fiordaliso ha anche un'azione antinfiammatoria (da attribuire ai flavonoidi e agli antociani) sulle mucose della bocca e della gola. Lo si può quindi utilizzare come rimedio per la tosse, ma è efficace anche come diuretico e astringente intestinale.

Fragole: Questo frutto contiene molti importanti elementi nutritivi: una notevole quantità di acidi organici e flavonoidi antiossidanti, calcio e magnesio antigrasso, vitamina C antirughe e potassio diuretico.

Ibisco: L'ibisco è una pianta ricca di fitosteroli, flavonoidi, acido ascorbico, tannini, vitamine e minerali. Presi in infusione (appunto il tè karkadè) i fiori di ibisco hanno un effetto antisettico, buono per le infezioni come la cistite, riducono la pressione sanguigna e proteggono i vasi sanguigni

Lamponi: In fitoterapia i lamponi sono consigliati per le loro proprietà vitaminizzanti, antiossidanti, ricostituenti, astringenti e antinfiammatorie; gli infusi ed i decotti di foglie [ricche di tannini e flavonoidi(rutina)], sono invece noti per le loro proprietà diuretiche, astringenti

Malva: SEDATIVA l'infuso di malva è consigliato soprattutto per la tosse, specie quella grassa, per i problemi di gola irritata (laringiti e faringiti), per le infiammazioni del cavo orale e contro il raffreddore, ma anche per calmare ansia e agitazione.

Mele: Le mele contengono discrete concentrazioni di fibre che, come vedremo nel prossimo paragrafo, sono in buona parte solubili. Il colesterolo è assente. Per quel che riguarda le vitamine, spicca la concentrazione di acido ascorbico (vitamina C); in merito ai sali minerali, sono apprezzabili i livelli di potassio.

Mora: Le more sono ricche di vitamine, minerali, fibre alimentari e antiossidanti: Contengono antocianine e flavonoidi, sostanze con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie che svolgono anche una significativa opera antitumorale

Rosa Canina: Per questo, la rosa canina vanta proprietà antinfiammatorie, soprattutto in caso di problematiche a livello del sistema respiratorio, come tosse e raffreddore, ma anche faringiti e tonsilliti. Aiuta anche in presenza di asma e contro forme allergiche, sia in modo preventivo sia curativo.

Sambuco: Come accennato, grazie alle spiccate proprietà diaforetiche possedute dalle foglie e dai fiori di sambuco, questa pianta può essere efficacemente impiegata per contrastare il raffreddore, la febbre e le infiammazioni delle vie respiratorie, come le bronchiti.

Verbena: Antispasmodica, antinfiammatoria ed emmenagoga, combatte la sindrome premestruale, stimola il flusso, scioglie la tensione nervosa e facilita il sonno. Grazie al contenuto di arbutina, saponine e vitamine, la verbena è efficace contro dolori articolari, artrite, sciatica e dolori reumatici.

Zenzero: combatte la nausea: basta masticare un pezzetto di zenzero durante un viaggio in auto per ridurre il mal d’auto.
aiuta l’eliminazione delle tossine: ha un effetto drenante sia masticato a pezzetti che bevuto in tisana, limitando la ritenzione idrica e combattendo la cellulite. Bruciagrassi: le proprietà termogeniche riattivano il metabolismo, aiutando la trasformazione del cibo in energia e non in adipe. Riattiva la circolazione sanguigna: per merito del gingerolo contenuto nella radice.
Favorisce la digestione: gli olii essenziali presenti al suo interno favoriscono la digestione e danno sollievo allo stomaco infiammato.